Vai al contenuto

Rischio idrogeologico

Il Piano di Assetto Idrogeologico (PAI), tenendo conto del contesto idrogeomorfologico del territorio comunale, ha perimetrato i corsi d’acqua episodici, obliterati e tombati, nonché le aree ad alta (AP), media (MP) e bassa (BP) pericolosità idraulica. Nella Figura seguente è rappresentato uno screen shot della TAV. 04.1. Estratto PAI. Pericolosità idraulica e reticolo idrografico che, su base CTR ed in scala 1:15.000, rappresenta le aree a pericolosità idraulica e le fasce fluviali ricadenti nel territorio comunale secondo quanto previsto dalle perimetrazioni del PAI e del PGRA vigenti:

TAV. 04.1. Estratto PAI. Pericolosità idraulica e reticolo idrografico.

Come possiamo notare dall'esame di questa tavola, l’Autorità di Bacino della Puglia (AdB Puglia) ha individuato un’ampia area ad alta pericolosità idraulica (AP) ad est del centro urbano che attraversa la SP 65 per Conversano.

L'Autorità di Bacino della Puglia, incrociando le classi di pericolosità idraulica con gli esposti ha individuato le aree a rischio alluvioni. Queste aree corrispondono, in generale, a insediamenti abitativi, sezioni di infrastrutture viarie e ferroviarie e ad aree industriali, così come rappresentato nella TAV. 04.2. Estratto PGRA. Aree a rischio di alluvione e tratti stradali extra-urbani a rischio idraulico in cui è evidenziata un’ampia area a est del centro abitato a rischio medio (R2 – GIALLO) e a rischio elevato (R3 – ARANCIONE) corrispondente all'alveo della Lama San Giorgio. In questa zona, a rischio R2 – GIALLO, sono ubicate la Masseria Sergio (ID 9), la Masseria Reggio (ID 10) ed alcune ville e case sparse su via Conversano (ID 31 e ID 32) ubicate in lama; da segnalare inoltre le case sparse su via Turi, ubicate sempre in lama (ID 15, ID 16, ID 17 e ID 18) in area a rischio R3 – ARANCIONE. Nell’Allegato A. Banca dati sono riportate la geolocalizzazione e le informazioni di contatto relative ai proprietari e ai residenti di queste abitazioni.

TAV. 04.2. Estratto PGRA. Aree a rischio di alluvione e tratti stradali extra-urbani a rischio idraulico.

Sempre nella TAV. 04.2 sono indicati in rosso i tratti stradali extra-urbani critici dal punto di vista idraulico non mappati dal PAI-PGRA ma segnalati dal Comando di Polizia Locale in quanto soggetti ad allagamento in caso di precipitazioni intense.

La consultazione dei dati storici del Sistema Informativo sulle Catastrofi Idrogeologiche (SICI) del CNR documentano solo 2 eventi alluvionali tra i territori di Casamassima e Conversano avvenuti il 23.08.1929 e il 31.05.1939 e che hanno interessato le strade provinciali, le strade comunali e alcune case sparse in ambito extraurbano.

Sulla base dei fenomeni precursori segnalati dal Comando di Polizia Locale, nella Tabella seguente sono elencati i principali tratti stradali critici, in ambito urbano, a rischio idraulico non compresi nelle perimetrazioni del PAI-PGRA:

PRINCIPALI TRATTI STRADALI CRITICI NON PAI-PGRA IN AMBITO URBANO
ID DESCRIZIONE
01 Via Sammichele angolo via Grandolfo
02 Via Marconi angolo via Don Minzoni
03 Via Turi angolo via Fattori
04 Via Pietà angolo via Tagliamento
05 Via Salvo D’Acquisto angolo via Di Vittorio
06 Via Adelfia angolo via Quasimodo
07 Via Montrone angolo Via Progresso

I tratti stradali a rischio idraulico elencati nella tabella precedente sono rappresentati nella TAV. 04.3. Tratti stradali a rischio idraulico in ambito urbano:

TAV. 04.3. Tratti stradali critici a rischio idraulico in ambito urbano non compresi nelle perimetrazioni del PAI-PGRA.

Torna a Rischi

image_print
Accessibility