Vai al contenuto

Nevicate abbondanti

Dall'analisi dei precursori relativi al territorio di Casamassima si è reso opportuno considerare la formazione di scenari relativi al rischio neve. Infatti, sebbene le nevicate non interessino di frequente il territorio comunale, esistono importanti precursori avvenuti anche negli ultimi anni.

La neve, di solito non abbondante, di per sé non è un fenomeno dannoso, però può provocare disagi al traffico sia automobilistico che ferroviario, costringendo ad operazioni di sgombero delle strade. Si tratta di un fenomeno relativamente facile da prevedere anche con 1-2 giorni di anticipo ma che comunque conserva un certo margine di pericolosità.

In aderenza con quanto previsto dalla Nota Prot. n. 3874 del 24.04.2012 della Sezione Protezione Civile regionale, peraltro integralmente richiamata dalla successiva Nota Prot. 1704 del 30.01.2017, gli itinerari di sgombero della neve sono stati articolati in:

  • Percorsi primari, interessati dalla circolazione di mezzi pubblici, strade di penetrazione, circonvallazioni e strade di accesso ai servizi primari (centri di coordinamento e strutture operative, scuole, ASL e guardia medica, ecc.), cavalcavia, sottopassi, viabilità che conduce alle aree di emergenza.
  • Percorsi secondari, ovvero viabilità residenziale e viabilità minore.

Nella figura seguente è riportato uno screenshot della TAV. 07 Modello di intervento. Tratti stradali urbani prioritariamente soggetti a sgombero neve. che rappresenta questi tratti stradali su mappa in scala 1:2.500.

Fatto salvo il rischio di criticità per tutta la rete stradale, anche a quote basse, come avvenuto in passato, il Piano Neve emesso dalla Prefettura di Bari (edizione 2017/2018), relativamente al territorio di Casamassima, ha inserito nell'elenco delle seguenti strade provinciali a rischio neve:

  • SP 75 per Acquaviva delle Fonti.

Inoltre, il suddetto Piano Neve classifica alcune strade statali che attraversano il territorio comunale come ad alto e a medio rischio neve:

  • SS 100 di Gioia del Colle, dal km 26,00 al km 66,00 – Alto rischio neve
  • SS 172 dei Trulli, dal km 1,40 al km 52,00 – Medio rischio neve
  • SS 100 di Gioia del Colle, dal km 12,70 al km 26,00 – Medio rischio neve

Vale la pena ricordare che è stata emanata ordinanza (n. 127/CPUG/17 del 16/10/2017) con cui si obbligano i conducenti di tutti i veicoli a motore (esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli) che transitano nelle strade ad alto e medio rischio neve, nel periodo dal 15 novembre 2017 al 15 aprile 2018, a montare sui propri mezzi pneumatici invernali, ovvero a disporre di mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio.

Oltre al posizionamento di sacchetti di sale in prossimità dei principali cavalcavia lungo le direttrici maggiormente interessate dal servizio neve, il Piano prefettizio riporta la dislocazione, sul territorio comunale, di un deposito ANAS per lo stoccaggio del sale ubicato sulla SS 100 di Gioia del Colle allo svincolo con la SS 172 alle seguenti coordinate geografiche: 40,94999 lat. N. - 16,93236 long. E. a quota 223 m s.l.m.

Nella TAV.07 sono inoltre segnalati alcuni tratti stradali critici che possono risultare pericolosi, in caso le temperature scendano al di sotto dei 0°C, per la formazione di ghiaccio, a causa di variazioni plano-altimetriche:

TRATTI STRADALI A RISCHIO GHIACCIO
CODICE DESCRIZIONE
GH-01 Ponte su SS 100 e rampe di accesso in corrispondenza di via Bari
GH-02 Ponte su SS 100 in corrispondenza di via Cellamare
GH-03 Ponte su SS 100 e rampe di accesso in corrispondenza di via Noicattaro
GH-04 Ponte su SS 100 in corrispondenza di via Rutigliano
GH-05 Ponte su SS 100 e rampe di accesso in corrispondenza di via Degli Alberi
GH-06 Ponte su SS 100 in corrispondenza di via Conversano
GH-07 Ponte su SS 100 e rampe di accesso in corrispondenza di via Turi
GH-08 Ponte su SS 100 in corrispondenza di via Pietà
GH-09 Ponte su SS 100 e rampe di accesso in corrispondenza di via Sammichele
GH-10 Ponte in corrispondenza di via T. Tasso
GH-11 Ponte in corrispondenza di via Adelfia
GH-12 Ponte in corrispondenza di via Vecchia Gioia
GH-13 Ponte su SS 100 e rampe di accesso in corrispondenza della SP 84 Adelfia-Rutigliano

In caso di fitte e persistenti nevicate, i nuclei familiari residenti nelle masserie e nelle case sparse presenti sul territorio comunale potrebbero rimanere temporaneamente isolati e privi di energia elettrica, con enormi disagi per i cittadini coinvolti. Per questo motivo, il Piano gestisce un archivio dei residenti nelle masserie e case sparse ubicate sul territorio comunale con la georeferenziazione degli immobili e le informazioni di contatto dei soggetti residenti e proprietari.

La situazione di disagio può diventare ancor più critica nel caso in cui siano coinvolte persone particolarmente vulnerabili come bambini, anziani, portatori di handicap o di patologie mediche che richiedono una assistenza continua (ad es. dializzati). Per questa ragione, il presente Piano contiene un allegato con l’elenco delle persone non autosufficienti (dializzati) residenti sul territorio comunale.

In caso di emergenza neve, il Servizio di protezione civile potrà contare sul supporto della società COGEIR S.r.l., attualmente affidataria del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani. Come previsto da contratto, in caso di nevicate, tutto il personale della società COGEIR S.r.l. sarà messo a disposizione per la spalatura e lo sgombero della neve. In particolare, gli addetti allo spazzamento manuale ed ai servizi di lavaggio saranno messi a disposizione dell’Amministrazione Comunale per la spalatura della neve dalle strade ed allo svuotamento dei contenitori. Gli addetti allo spazzamento meccanizzato verranno adoperati per la rimozione della neve lungo le strade principali, utilizzando solo le spazzatrici a funzionamento meccanico in grado di rimuovere uno strato di neve di almeno 10-15 cm di altezza; lo spargimento sale, se necessario, verrà effettuato con apposito mezzo spargisale.

Torna a Rischio meteorologico

image_print
Accessibility